Primo viaggio di un neonato – i preparativi

La gravidanza è stato uno dei ricordi più piacevoli della mia vita.
Zero nausee, tanto cibo e tanta euforia.
Talmente tanta euforia che quando durante il quarto mese mi è stato proposto un lavoro in un evento a San Pietroburgo che si sarebbe tenuto due mesi dopo il parto la mia risposta entusiastica (e totalmente ignara di quello che sarebbe successo una volta nato Matti) è stata: ovvio che si! Vengo con tutta la famiglia!

E così una volta partorito inizia una nuova quotidianeità che ti travolge fisicamente ed emotivamente, ogni situazione in casa e fuori va rielaborata, ti sembra costantemente di non avere tempo di fare altro se non allattare. Un dubbio risuonava costantemente nella mia testa: chi me l’aveva fatto fare di accettare questo lavoro così presto?

Vuoi per la privazione di sonno, per il continuo pensiero fisso sul nano o per l’ossesione costante nel cercare di creare una nuova routine, fattosta che il 1° Luglio mentre io e un Matti di appena 1 mese e 28 giorni stavamo per addormentarci a letto tranquilli e rilassati, Tony arriva in camera in preda all’agitazione ricordandosi che in 4 ore sarebbe partito il nostro volo per San Pietroburgo!

Respira respira e respira (il travaglio in questo caso ha dato un grosso aiuto), butta i primi vestiti che trovi in valigia (scordandoti il clima estivo russo di 10°) e catapultati in aeroporto.

Armati di 2 valigie, una borsa per neonati, l’ovetto e la nostra amatissima fascia per portare siamo partiti per la Russia pronti per il primo viaggio di questo nuovo capitolo all’insegna della vita super organizzata da genitore che si rispetti.

Ma cosa serve per viaggiare con un neonato poco dopo la nascita?
Nonostante la temporanea amnesia del giorno della partenza, per fortuna ci eravamo portati avanti informandoci su tutta la burocrazia necessaria, sulle tempistiche e preparandoci le cose indispensabili da portare con noi.

Ecco di seguito una breve lista per prepararsi a viaggiare con un neonato:

– Codice Fiscale
Serve per far partire la reazione a catena ed ottenere tutti i documenti del neonato richiesti per viaggiare. Fortunatamente in Italia arriva direttamente a casa una volta effettuata la dichiarazione di nascita. Il mio consiglio è di farla direttamente in ospedale entro tre giorni dalla nascita.

– Fototessere
Ottenere delle fototessere idonee per dei documenti da un neonato che non sa stare seduto, non riesce a tenere dritto il collo e dorme pressochè costantemente è quasi impossibile.
Per quanto ci riguarda abbiamo sdraiato mattia su un tavolo bianco e fatto un milione di foto dall’alto cercando di attirare la sua attenzione in ogni modo possibile. Trovatane una forse decente l’abbiamo fatta stampare in un negozio di stampe in formato fototessera.

– Carta di Identità
Una volta ottenuto il c.f. e le fototessere parte la corsa contro il tempo perchè è vero che un neonato può viaggiare in areo dalla seconda settimana di vita in poi (a seconda della compagnia aerea), ma ci sono delle tempistiche burocratiche per ottenere i documenti per viaggiare dalle quali non si può prescindere.
Noi (entrambi i genitori devono essere presenti per questa richiesta) ci siamo presentati direttamente all’ufficio anagrafe del nostro distretto dove gli impiegati non hanno saputo resistere ai mille rotoli di morbidezza di un Panzi di poche settimane e ci hanno fatto consegnare subito la richiesta per la carta di identità.

– Passaporto
Per viaggiare al di fuori dell’europa il neonato ha bisogno di un passaporto. Fortunatamente a Milano c’è l’ufficio passaporti di via Cordusio in cui vengono rilasciati i passaporti urgenti in giornata.

– Richiesta Visto
Dovendo andandare in Russia abbiamo avuto bisogno anche di ottenere un visto. Per accelerare i tempi abbiamo preferito rivolgerci al sito vistiperilmondo.com che è stato davvero d’aiuto per fare tutto con la velocità necessaria.

– Trio si o no?
A posteriori posso testimoniare quanto in un viaggio del genere l’ovetto con tutti gli annessi sia stato decisamente superfluo per svariati motivi (bisogno di muoversi con i mezzi pubblici, assenza di scale mobili, pioggia), ma al tempo stesso mi rendo conto che da genitori inesperti e decisamente in ansia, averlo lì con noi nella nostra casetta in affitto ci ha reso più tranquilli per tutta la vacanza.

– Fascia porta bebè
Essenziale alleato di cui vi parlerò all’infinito è la fascia per portare.
Avere Matti sempre attaccato a noi nel delirio delle strade di San Pietroburgo durante i Mondiali di calcio ci ha permesso di muoverci agevolmente e non privarci di nessuna esperienza che volessimo fare.

– Vestiti
Vestire un neonato per un clima estivo un pò variabile non è poi così complesso. Bodini a maniche corte, qualche tutina pigiama a maniche lunghe, pantaloncini corti, un paio di pantaloni lunghi, e un paio di felpine. So che vorreste portarvi tutto quello che avete in casa perchè non si sa mai…ma ricordatevi che male che va, semmai aveste bisogno di qualcosa in più, potrete accompagnare il vostro nano ad una delle prime sessioni di shopping della sua vita.

– Pannolini, saponi, creme e cremine
Noi ce la siamo cavata con Amido di riso, uno shampoo, qualche campiocino di cremina Waleda alla calendula e una vagonata di pannolini!

Consiglio importantissimo: attaccare al seno o al biberon il neonato durante il decollo e l’atterraggio, la deglutizione lo aiuterà a ridurre il fastidio della pressione nelle orecchie.

Detto questo se noi neo genitori quasi completamente disorganizzati siamo riusciti a sopravvivere, direi che viaggiare con un neonato è un’esperienza che con un pò di accortezze si può fare fina da subito!

E voi? Come avete vissuto il primo viaggio con i vostri nani?

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. lizzyrodriguez ha detto:

    Il primo viaggio di Leonardo è stato a 6 mesi… per 4 giorni ho portato una valigia da 23kg e un trolley ti dico solo questo🤪
    Bello leggerti Sara 🍀
    Un abbraccio
    Ely

    "Mi piace"

    1. MomIsDancing ha detto:

      Ah come ti capisco! La famiglia Brambilla in vacanza non è nessuno in confronto a dei neo genitori che cercano di affrontare il primo viaggio con un neonato!
      Grazie mille per aver condiviso la tua esperienza Ely!

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...