OVERSHOOT DAY: posticipiamo la data

Oggi è l’overshoot day. Ma cosa vuol dire?

Sapete ormai se mi seguite da un pò quanto mi stia a cuore il rispetto per l’ambiente, la natura e la terra che ci ospita.

COS’ È L’OVERSHOOT DAY: IMMEDESIMIAMOCI.

Vi porto con me in una visione.
Pensate al vostro corpo.
Pensate a quando siete stanchi e non riuscite a recuperare le energie.
Pensate a quando passate un periodo stressante a lavoro o in famiglia.
Avete presente quei giorni in cui la stanchezza vi rende inermi ma non potete cedere perché qualcuno o qualcosa richiede continuamente le vostre energie al 100%? (Noi mamme lo sappiamo bene)
Come vi sentireste se questo periodo durasse troppo a lungo?
Questo è quello che succede al nostro pianeta dagli anni 70 ad oggi.
Oggi, 22 Agosto 2020, è l’OVERSHOOT DAY.

Il giorno in cui finiamo le risorse che la terra ci mette a disposizione per l’intero anno ed iniziamo ad entrare in debito.
Da domani le risorse naturali che utilizzeremo non avranno tempo di rigenerarsi compromettendo sempre di più nel futuro le possibilità che il nostro ecosistema ci potrà offrire.

OVERSHOOT DAY: ECCO QUALCHE NUMERO

L’overshoot day è il giorno in cui la terra esaurisce le risorse della natura che potranno rigenerarsi durante l’anno solare corrente. Questa data è stata stimata dal Global Footprint Network, un’organizzazione di ricerca che oltre ad occuparsi di calcolare la domanda dell’uomo in relazione a quanto la natura può offrirci ogni anno, collabora con molti paesi per aiutare ad aumentarne la sostenibilità.

Partendo dagli anni 70 in cui l’overshoot day si aggirava all’ultima decina del mese di Dicembre ad oggi il consumo che facciamo equivale a quello che ci può essere dato da 1,6 pianeti e si stima che si possa arrivare con facilità a 2 pianeti entro i prossimi 10 anni. Peccato che non si consideri che il pianeta in cui viviamo è solo 1.

Quello di cui vi sto parlando è l’overshoot day globale, ma ogni nazione ha una propria giornata in cui viene esaurito ciò che il proprio paese può rigenerare.
Per l’Italia è stato il 14 Maggio e questo dato mi fa davvero riflettere.

OVERSHOOT DAY: 2020 contro 2019

Per la prima volta quest’anno l’overshoot day non è arrivato in anticipo rispetto agli anni precedenti ma è stato posticipato di 3 settimane.
Inutile dire che questa inversione di tendenza rispetto agli anni precedenti non stia a significare che stiamo ritrovando la strada giusta per convivere nel rispetto del nostro pianeta.
Abbiamo vissuto e stiamo vivendo uno dei periodi storici più difficili della nostra storia ed il lockdown ci ha costretto a fermarci regalando un po’ di respiro alla nostra terra. L’aria è diventata più pulita, molti ecosistemi hanno iniziato a rigenerarsi e molte specie animali ne hanno tratto giovamento.
Ma questo non vuol dire che ne siamo usciti più consapevoli e sensibilizzati, né che questo cambiamento possa essere considerato a lungo termine.
L’unico modo per invertire la tendenza che ci porta verso un consumo sempre più spropositato è adottare nuovo stile di vita, una nuova normalità, trasformando e adattando il modo in cui siamo abituati a vivere.

OVERSHOOT DAY: COSA POSSIAMO FARE

La global footprint network propone tre lati a cui fare fin da subito attenzione per cogliere la loro sfida #MoveTheDate riducendo fin da subito i nostri consumi.

  • ATTENZIONE ALL’ALIMENTAZIONE:
    Adottare un’alimentazione sostenibile è sicuramente uno dei modi migliori per andare verso un’inversione di tendenza in quanto è stato stimato che il settore alimentare ha un impatto ambientale del 30% e che gli allevamenti intensivi inquinano la natura in maniera quasi irreversibile.
    Quindi sì alla riduzione di carne rossa e latticini, all’incremento il consumo di legumi, di pesce e all’alimentazione il più possibile vegana.
  • ENERGIE RINNOVABILI:
    L’aumento dell’uso di energie rinnovabili apporterebbe un miglioramento sull’impatto della nostra presenza sul pianeta del 60%.
    La creazione di città ecologiche alimentati a pannelli solari e illuminati da luci led potrebbe davvero cambiare qualcosa.
  • SCELTA DEI MEZZI DI TRASPORTO
    In fine un’ultima attenzione la possiamo dare all’uso dei mezzi pubblici o di bici, da preferire sempre alla macchina.

CONCLUDENDO

Ricordiamoci che ogni passo in queste direzioni è un valido aiuto nei confronti del nostro pianeta e per iniziare ad essere parte della soluzione.
E se volete calcolare qual è il vostro overshoot day andate qui.
Il cambiamento inizia dalla consapevolezza


E voi sapevate dell’esistenza di questo giorno?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...